Home Eventi Sogno di una festa di mezza estate: Liberiamo l’Arte

Sogno di una festa di mezza estate: Liberiamo l’Arte

541

Bologna – Anche Bologna si risveglia. Dalle 19 di ieri, Venerdì 13 Luglio, i Giardini Margherita sono stati liberati per una tre giorni di teatro, musica, poesia, dibattiti ed assemblee. Bologna ha bisogno di un luogo aperto e partecipativo dove lavoratori e lavoratrici, cittadini, operatori ed operatrici dell’arte, della conoscenza, della cultura, della comunicazione, della formazione, dell’informazione e dello spettacolo possano creare, sperimentare e confrontarsi.

NOA (Nation of Arts), sta cercando di costruire questo laboratorio permanente di elaborazione e sperimentazione di contenuti, concetti, forme partecipative e processi artistici.

Qui sotto il programma in dettaglio:

Informazioni su NOA:
NOA è un’assemblea aperta di lavoratori, lavoratrici, cittadini, di operatori e operatrici dell’arte, dello spettacolo, della cultura, della comunicazione, della formazione e dell’informazione.

Siamo singoli con uno sguardo attento ai movimenti nati negli ultimi tempi in Italia, come Teatro Valle Occupato e Cinema Palazzo a Roma, Macao a Milano, Teatro Coppola a Catania, La Balena – Asilo della Conoscenza e della Creatività a Napoli, Teatro Garibaldi di Palermo.
Comunità e spazi dove si stanno sperimentando forme di autogoverno dal basso e di democrazia partecipativa e partecipata. Esperimenti che partono dalle proprie peculiarità genetiche, storiche ed evolutive, ma che in vari modi tentano di aprirsi anche ai non addetti al settore, facendosi emblema di problematiche trasversali dentro al contesto della crisi attuale come il riconoscimento del proprio lavoro, la tutela dei diritti e la continuità di reddito. Esperimenti la cui legittimità si fonda sull’esercizio concreto e sulla portata storica, giuridica, politica e sociale dei beni comuni, quali beni fondamentali per la piena affermazione e l’effettivo esercizio dei nostri diritti.