Home in Evidenza Cos’é un museo d’arte contemporanea e cosa dovrà essere in futuro?

Cos’é un museo d’arte contemporanea e cosa dovrà essere in futuro?

1011

Torino – Il Museo si presenta. Museo, Città e Territorio
dal 14 al 16 luglio 2011
Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea

Il Museo si presenta e per la prima volta espone gli esiti delle tantissime attività condivise a partire dal proprio  territorio  d’appartenenza per giungere alla dimensione Europea e internazionale. Il programma è correlato alla  prima  edizione del Festival Architettura in Città e al progetto La Ville en Commun che il Dipartimento Educazione del Museo realizzerà per Evento 2011 Biennale di Bordeaux dal 6 al 16 ottobre prossimi in collaborazione con l’artista Michelangelo Pistoletto e Cittadellarte Biella.
Il Castello di Rivoli primo museo d’arte contemporanea in sintonia con gli standard nazionali e internazionali di fatto ha ridisegnato il ruolo del museo oggi, configurandosi come laboratorio di ricerca e sperimentazione, attivatore di processi culturali, organismo vivente e dinamico  attorno al quale si è costruito negli anni il network che fa del sistema culturale torinese e piemontese un polo di eccellenza per l’arte contemporanea.
Il Dipartimento Educazione, avviato contestualmente all’istituzione del Museo nel 1984 attestando l’importanza della funzione educativa nella mission istituzionale, opera all’interno e all’esterno degli spazi museali per portare l’arte alla gente e la gente all’arte (unire ciò che è separato come afferma E. Morin teorico della complessità) e per combattere il pregiudizio che definisce élitaria e quindi estranea rispetto alla vita delle persone l’arte del nostro tempo. Un lavoro impossibile da misurare in termini numerici,  anche se le innumerevoli attività – rivolte a tutti i pubblici, soggetti in formazione, giovani e adulti, rappresentanti istituzionali, insegnanti e operatori culturali, famiglie, manager, aziende, comunità, persone disabili – garantiscono a tutti il diritto alla conoscenza, dentro e fuori dal Museo. Progetti innovativi di ricerca e progetti territoriali sviluppati all’esterno, in una logica di rete. Solo per citare alcuni esempi, in tema di inclusione sociale, con il progetto Tappeto Volante – attivo dal 1996 nel quartiere di San Salvario a Torino e recentemente pubblicato nel libro omonimo – l’arte del nostro tempo diviene strumento per favorire l’integrazione nel contesto interculturale. Il Dipartimento Educazione ha inoltre condotto un progetto pilota unico al mondo pubblicando il primo Dizionario di Arte Contemporanea in Lingua dei Segni Italiana che arricchisce la LIS di 80 segni inediti e specifici riferiti all’arte del nostro tempo, ideati dal gruppo di ricerca; in autunno verrà presentato a New York, dopo numerose presentazioni nazionali e internazionali. Nel 2007 ha partecipato, unico dipartimento museale italiano, a Fi’Art Festival International d’art pour jeune public per il 30°Anniversario del Centre Pompidou.  Inoltre su invito di Michelangelo Pistoletto il Dipartimento Educazione interverrà a Evento 2011 – Biennale di Bordeaux  realizzando attività per il pubblico in tutta la città di Bordeaux.

Giovedì 14 luglio
Apertura straordinaria del Museo fino alle 24 con ingresso libero
Secondo piano Castello dalle ore 16
Tavolo di confronto aperto L’art pour une ré-évolution urbaine
Tra i partecipanti Michelangelo Pistoletto e Pier Luigi Sacco, che si confrontano con Direttori, Curatori e Responsabili di molteplici attività museali, sui temi dello sviluppo territoriale legato alla cultura.

Terzo piano Castello dalle ore 19
Apertura de Il Museo si presenta

Terrazza caffetteria dalle ore 20
Saperi e sapori
L’aperitivo sulla terrazza del Museo sarà un incontro di saperi e sapori realizzato grazie alla collaborazione delle comunità che hanno offerto e condiviso i prodotti di eccellenza dei propri territori.

Venerdì 15 luglio
Terzo piano Castello dalle ore 15
Workshop La città ideale
Ingresso gratuito su prenotazione

Sabato 16 luglio
ore 15.30
Alla scoperta del Castello di Rivoli: da sogno incompiuto a prospettiva aperta sul futuro Arte al centro della dimensione transfrontaliera
Percorso guidato inedito
ore 16.00
Skyline per il Festival Architettura in Città
Una grande azione di pittura collettiva, aperta a tutti. Un inedito e rinnovato sguardo sulla città ottenuto disegnando su un’unica linea d’orizzonte le silhouette di edifici e architetture contemporanee di tutto il mondo.
Attività per le famiglie, su prenotazione.

Il Museo si presenta

La presentazione negli ampi spazi al terzo piano del Castello si articola in quattro sezioni tematiche dedicate ad altrettante aree di progetto: Dipartimento Educazione, Collezione e mostre temporanee, web TV e Museo della Pubblicità.
Il Dipartimento Educazione analizza in otto capitoli le proprie attività, a partire da Museo e intercultura: Tappeto Volante, fino ai progetti di convenzione con Museo, Scuola e Territorio, per giungere a Museo e trasformazione sociale responsabile: Terzo Paradiso, ai progetti di formazione Museo, accessibilità e lifelong learning, Museo e sostenibilità: Abi-tanti La moltitudine migrante e al grande progetto Italiae, 150 eventi in piazza per ri-disegnare l’Italia, tutt’ora in corso quale uno dei contributi del Museo alle celebrazioni per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. La sezione Il Museo propone invece un riassunto e una riflessione sulle grandi iniziative espositive curate dal Castello di Rivoli negli ultimi mesi. Tra queste, interviste ad artisti relative alle importanti rassegne sull’opera di John McCracken e Andro Wekua, immagini delle acquisizioni presentate in Tutto è connesso 1 e 2 e video estratti dalla straordinaria performance del duo americano Allora&Calzadilla, protagonisti del padiglione americano all’ultima Biennale di Venezia. Questa sezione offre poi alcune anticipazioni sulle prossime attività del Museo a partire dall’autunno: la grande mostra Arte Povera International e l’inedito progetto ideato per gli spazi della Manica Lunga dal titolo Le scatole viventi / The Living Boxes. Entrambi gli appuntamenti inaugurano in occasione della 7a Giornata del Contemporaneo, sabato 8 ottobre 2011 e sono parte degli eventi conclusivi del 150° Anniversario dell’Unità. Inoltre, in collaborazione con il Museo del Cinema, il Castello di Rivoli presenterà in autunno un progetto speciale dedicato alla giovane arte italiana.
Le ultime due sezioni mettono a disposizione del pubblico un set televisivo – a cura della web TV – dove i personaggi invitati alle tavole rotonde al secondo piano del Castello e tutti i visitatori possono registrare due battute sul Museo e sulle sue attività, da mandare in seguito in onda sul palinsesto della stessa web TV e, infine, un focus sull’attività del Museo della Pubblicità, offrendo al visitatore non solo una parte del materiale video d’archivio ma anche l’anticipazione sul prossimo evento espositivo del dipartimento aperto nel 2003: 1948-1968, gli anni del cambiamento.
Per informazioni e prenotazioni
Dipartimento Educazione
Tel. 011.9565213 – fax 011.9565232
www.castellodirivoli.org