Home Notizie A LU.BE.C. TRA BENI CULTURALI E TECNOLOGIA

A LU.BE.C. TRA BENI CULTURALI E TECNOLOGIA

611

Logo Lubec 2011Lucca –  Prende il via giovedì 20 ottobre Lu.Be.C. (Lucca Beni Culturali), il grande evento internazionale dedicato alle nuove tecnologie applicate ai beni culturali organizzato dalla fondazione di ricerca Promo P.A. di Lucca e realizzato sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Tre giorni di workshop, esposizioni, progetti. Cesara Buonamici chiude l’evento
A LU.BE.C. TRA BENI CULTURALI E TECNOLOGIA
dal 20 al 22 ottobre 2011 | real collegio, teatro di san girolamo | lucca

La settima edizione di Lu.Be.C. si fa ancora più grande rispetto al passato e dai due giorni degli scorsi anni sale a tre, con un incontro di chiusura che trae spunto dall’occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, cui è stato dedicato anche il logo di Lu.Be.C.

Un calendario d’incontri ed eventi intensissimo, durante il quale si rifletterà, si cercheranno soluzioni e si stimolerà il dibattito sugli scenari futuri della filiera che lega tecnologia, patrimonio culturale, marketing e turismo, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare i beni culturali.

«La Provincia di Lucca – spiega il Presidente Stefano Baccelli – è lieta di ospitare la conferenza stampa di presentazione della settima edizione di Lu.Be.C. L’evento, ad oggi un momento centrale nel panorama nazionale per quanto riguarda la riflessione, il dibattito, il lancio di nuove idee e progetti nell’ambito delle attività culturali, non poteva che trovare la sua naturale sede negli spazi del Real Collegio, una struttura che ha tutte le potenzialità per diventare uno dei contenitori più prestigiosi che la città può mettere a disposizione per mostre, esposizioni e per la promozione turistica di Lucca e di tutto il territorio Provinciale. Un vero e proprio polo dove pulsa il cuore culturale della città. La formazione, le reti, la tecnologia, l’innovazione e l’impresa sono stati l’oggetto su cui la Fondazione Promo PA, attraverso Lu.Be.C, ha chiamato a confrontarsi le maggiori autorità e presentato le migliori eccellenze del settore. Per questo la Provincia di Lucca ha colto l’importante occasione per presentare in questa sede la propria progettualità e i propri risultati e ha sempre supportato l’organizzazione». Come anche il Comune di Lucca, la Regione Toscana, la Camera di Commercio di Lucca, la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e la Fondazione Banca del Monte di Lucca che sostengono Lu.Be.C. e all’interno di questo grande contenitore presentano i propri progetti.

I primi due giorni di rassegna si snoderanno nella prestigiosa sede del Real Collegio dove sarà allestita la grande esposizione Lu.Be.C. Digital Technology. Una cinquantina di espositori (di cui una trentina sono imprese private e una ventina enti pubblici) metteranno in scena le tecnologie più innovative nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali attraverso la tecnologia.  Ci saranno, per esempio, biblioteche virtuali touch screen, assaggi di musei sensoriali, sorprendenti applicazioni per smartphone e tablet, ologrammi e ricostruzioni in 3D di monumenti storici e di aree archeologiche, esempi di realtà aumentata, guide virtuali di città d’arte e molto altro ancora…Oltre a soluzioni geniali come la prima ambulanza per i beni culturali: un furgoncino super equipaggiato in grado di rilevare sul posto lo stato di benessere di monumenti e sedi storiche.

Intorno all’esposizione ruoteranno e si alterneranno continuamente dibattiti e incontri, con relatori di grande prestigio: parteciperanno, infatti, più di 2000 soggetti tra manager di grandi aziende (tra cui, per esempio, Telecom e Nexta), dirigenti e amministratori pubblici, presidenti dei grandi centri di ricerca scientifica e tecnologica italiani (ASI, IIT, ENEA), responsabili di musei, rappresentanti di associazioni e docenti universitari…Verranno presentati progetti di grande interesse come la Magna Charta del Volontariato nei beni culturali, la Lucca Land Card, una guida per la scrittura del Bando Ideale come ponte tra pubblico e privato e studi su come migliorare i servizi per i cittadini delle città d’arte.

Sabato 22 ottobre, infine, conclusa la rassegna al Real Collegio, sarà la volta del dibattito Bell’Italia pronta per lo Sviluppo? che si svolgerà al Teatro di San Girolamo e vedrà tra i protagonisti la giornalista Cesara Buonamici.

Inoltre, nell’arco della giornata, in occasione di Lu.Be.C. la città ospiterà i partecipanti con una serie di aperture straordinarie di musei, visite guidate, tour insoliti, spettacoli teatrali e pacchetti turistici pensati per coloro che vorranno scoprire Lucca.

Per ogni approfondimento sulle attività e sul programma di Lu.Be.C. è possibile visitare il sito www.lubec.it, in continuo aggiornamento. Per scoprire invece cosa pensano i media di Lu.Be.C. leggete la rassegna stampa all’interno dell’Area Stampa del sito www.lubec.it.