Home Mostre Sguardi dal Basso

Sguardi dal Basso

539

INVITO SGUARDI DAL BASSO

 

 

Sguardi dal Basso

UNA MOSTRA IN DUE STEP

 

A C. DI IDA MITRANO

1st step : dal 21 al 27 marzo  2014

E.Co.Point Environmental&ContemporaryArt Via del Velodromo, 77 – RM

OPENING venerdì 21 marzo ore 18.00

2nd step : dal 29 marzo al 12 aprile  2014

Centro Culturale Gabriella Ferri  L.go Beltramelli, Via Galantara 7/Via Cave di Pietralata 76 RM

OPENING sabato 29 marzo ore 18.30

 

TESTI CRITICI di IDA MITRANO e LAURA TURCO LIVERI

 

La mostra presenta, pitture, incisioni, immagini, parole e suoni elaborate dall’artista romana Sabrina Carletti. Protagonista, lo spazio del vivere quotidiano, la città di fuori – dentro, i suoi rumori ripercorsi in un secondo viaggio, fatto di nuove consapevolezze.   Scrive l’artista: “una ricognizione di luoghi in continua modificazione, quelli a me più vicini, osservati e attraversati, carpiti con le foto, i disegni, metabolizzati e fissati sulla tela o sulla lastra. Una suggestione che non è progetto teorizzabile, ma punto di partenza inevitabile, che si sviluppa nell’esperienza diretta del fare artistico, con l’urgenza di farlo, di capirsi e di capire”.  Dal Basso è un punto di vista locale, periferico che si scontra con globale e pure riflette, inevitabilmente, certe modificazioni di carattere più generale riguardanti la trasformazione e l’interazione tra uomo e territorio, quello in cui vive e che ne influenza lo sviluppo, spesso emarginandone o paralizzandone l’avanzamento. Dal Basso è anche la dimensione personale, lo spazio del passato, la memoria. La stazione, il ponte a Portonaccio, nella zona est di Roma, la fermata metro Tiburtina. Locale, molto locale, ma poi non così tanto e le realtà individuali e diverse tendono a divenire collettive, confondendosi e complicandosi. Realtà eterogenee e sopravvivenze, forze e soluzioni contrastanti che assumono in questo contesto, un interessante incubatore, un banco di prova.

Dal Basso è il fare artistico, che cozza con i ritmi e le scadenze contemporanee, i tempi della pittura e dell’incisione soprattutto, affiancate, come qualche volta accade, anche da parole, non come compensazione e sfogo, ma come integrazione vitale e necessaria all’espressione, un atto di  resistenza e costruzione continua. Infine, un punto di vista dal basso, che diviene lo spazio dove poter alzare lo sguardo e provare ad andare oltre.

Sabrina Carletti; Incisore e pittrice romana. Ha al suo attivo diverse esposizioni a carattere nazionale e internazionale, sue opere oggi fanno parte di collezioni pubbliche e private ed è, da quest’anno, presente nel VI Repertorio degli Incisori Italiani del Gabinetto delle Stampe Antiche e Moderne di Bagnacavallo(RA) Alterna l’attività artistica a quella di educatore dei laboratori didattici per adulti e bambini, presso Laborars, Associazione Culturale da lei fondata. Al primo approccio materico, istintivo alla pittura, segue un intenso percorso legato alla ricerca sul segno, grazie all’appassionata sperimentazione intrapresa con le tecniche calcografiche tradizionali, iniziato nel 2006 presso il Corso Libero di Tecniche dell’ Incisione (Rufa, Libera accademia di Belle Arti) di Roma.

 

Orari apertura: Eco Point : da martedì a sabato ore 17.30 / 19.30

Centro Culturale  Gabriella Ferri : da martedì a domenica ore 11 / 20

Ingresso libero

per informazioni : tel.  3495574972