Home Eventi Pagine di vento nei libri d’arte di Iacomucci

Pagine di vento nei libri d’arte di Iacomucci

439
C’era una volta……illustrazione di Carlo Iacomucci.

La Bottega del Libro, in corso della Repubblica a Macerata, dedica uno spazio ai libri d’arte di Carlo Iacomucci. Le opereraccontano un percorso internazionale di quarant’anni, quello compiuto dall’artista dalla Scuola del Libro di Urbino fino a oggi, quando le sue opere si trovano custodite in importanti musei e collezioni. Dunque si tratta di incisioni e di tutto quello che ruota attorno alle arti incisorie, ma anche di opere realizzate con altre tecniche. E’ anche un viaggio nel segno elegante di Iacomucci, scandito da elementi simbolici: foglie o gocce, oppure gli aquiloni. Sono tracce – spiga l’artista – ,movimenti di luce, movimenti ventosi . D’altra parte, non va dimenticato che Carlo Iacomucci è nato a Urbino, proprio la città per cui Giovanni Pascoli scrisse il suo “Aquilone”.

Nasciamo e cresciamo in mezzo agli aquiloni – dice ancora Iacomucci – ; li inserisco nelle mie opere da trent’anni, sono simboli di libertà e speranza. Sono legati sempre a un filo, e guai se questo filo si spezza. L’altro forte elemento simbolico sono appunto le foglie, o secondo altre interpretazioni gocce, che si muovono nell’aria, fluttuano nello spazio. Iacomucci ne inserisce quasi sempre sette in ogni sua opera: sette,  il numero dei colori della luce  spiega. Guai a parlargli, guardando i suoi lavori, di alternanza dialettica tra sogno e realtà.  E’ troppo scontato sostiene. Sempre di dialettica sono impregnate nel profondo le sue opere, ma la relazione è quella tra il vero e il falso, perché, chiarisce,  nelle figure che rappresentano ci sono, insieme e in tensione tra di loro, elementi vari e altri irreali . La mostra è strutturata su una decina di spazi che la Bottega del Libro ha messo a disposizione delle creazioni di Iacomucci. Tali spazi saranno occupati da pezzi in rotazione, nel senso che non saranno mai gli stessi, ma verranno sostituiti a mano a mano che l’esposizione andrà avanti. Si tratta, in ogni caso, di molti esemplari unici.

La ricerca artistica di Carlo Iacomucci è occupata anche dall’illustrazione dei testi poetici e letterari. Tra di essi ci sono anche opere relative a padre Matteo Ricci. Sempre in relazione a Ricci, l’artista ha realizzato anche illustrazioni di vedute della Macerata del ’500’, inserite nel testo  Matteo Ricci, Europa am Hofe der Ming  ed esposte a Berlino.

da: Il Resto del Carlino

Pierfrancesco Giannangeli

 

Per info: Bottega del Libro- Macerata                      

Tel. 0733.230046  – [email protected]

Orario: 09- -13 —16 –20                                                             

festivo : 16—20

aprile fino al  31 LUGLIO