Home Mostre Organic Scapes – Lisa Castellani

Organic Scapes – Lisa Castellani

732

Organic Scapes - Lisa CastellaniVillorba (TV) – Sabato 29 gennaio, h 18.00 Amico Giardiniere presenta la mostra personale Organic Scapes di Lisa Castellani, presso spazio Artface in via Roma, 220 (strada Pontebbana) a Villorba.

Osservare le opere di Lisa Castellani è come fare un viaggio. Alle sue passeggiate (walk) siamo invitati anche noi mentre lei, rimpicciolita alle dimensioni di un elfo, si aggira nelle nostre città grigie: tra l’asfalto, le linee rette, le macchine veloci, il tempo che fugge…incontra Altro. Leggera come aria scopre un mondo dove le forme si arrotondano, si ingentiliscono e nascono foglie, colori, profumi. Lei fotografa, raccoglie, cataloga, disegna, dipinge, maneggia tecniche e materiali differenti per poter trasmettere agli altri la sua scoperta. Lasciatevi incantare dalla squisita femminilità delle sue opere.

La mostra è il frutto della collaborazione tra Amico Giardiniere e il contenitore culturale Artface, in via Roma 220 (strada Pontebbana) a Villorba, accanto alla pista karting indoor. Il percorso di appuntamenti che Amico Giardiniere propone per questa primavera è una ricerca, a cura del prof. Francisco Merli Panteghini, di quell’“arte del Veneto che affonda nella terra, nelle sue radici, nei suoi minerali, nel suo sottofondo di fuoco” come suggeriva Goffredo Parise. Il lavoro di Lisa Castellani rappresenta un primo passo cui seguirà un lavoro di ricerca e documentazione sui lati nascosti del Piave e una mostra dedicata all’arte unita alla pratica della geomanzia.

Organic Scapes resterà aperta fino a domenica 13 febbraio quando si terrà, alle h 18.00, un racconto di viaggio nella storia del Veneto lungo le rive della Piave. Gli orari di visita sono dalle ore 15.00 alle ore 22.00, da lunedì a sabato. Info e contatti cell. 328 7021253

Chi è Lisa Castellani
Vicentina, ha studiato Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Si laurea con una tesi teorica sulla “Fenomenologia del paesaggio urbano contemporaneo”. Si interessa di public art e comunity-based art, ma anche di nuovi media e di tutte le forme di sperimentazione e interazione tra arte visiva e altri linguaggi espressivi. La sua ricerca spesso si coniuga in progetti site-specific. Nel 2003 e nel 2005 partecipa alla Biennale di Venezia. Sviluppa fino al 2007 il progetto “Un record per Pellestrina” in collaborazione con la Fondazione Pistoletto, a partire dall’antica tradizione isolana del merletto a tombolo. Dal 2006 collabora con Love Difference, movimento artistico per il Mediterraneo.
Espone presso la galleria Loft Arte di Luciano Lora e la galleria KN Studio di Verona. Nel 2008 viene selezionata da Careof – ViaFarini di Milano per l’esposizione “War drawings” con Kim Jones. Nel 2009 porta i suoi progetti “Relocate” e “Waves of me” in festival internazionali di arte contemporanea in Germania e Slovenia, viene segnalata tra i migliori giovani fotografi italiani da Stefano Mirti su Jpeggy e tra i nuovi talenti del Veneto da Gloria Vallese sulla rivista Arte. Nel luglio 2010 è stata invitata da The Ljubljana Festival tra i 4 artisti stranieri che partecipano all’International Fine Arts Colony. Ha esposto al museo di Santa Caterina a Treviso, al museo Casa Giorgione di Castelfranco Veneto e nell’ex-chiesetta di Sant’Antonio a Badoere nell’ambito del Festival del contemporaneo della Provincia di Treviso. Nel 2010 viene anche selezionata per una personale al Festival della Filosofia di Carpi (Modena).