Home Mostre L’eleganza è frigida, corrispondenze tra poesia e immagine

L’eleganza è frigida, corrispondenze tra poesia e immagine

722
KEIKO TANABE: Peonies
KEIKO TANABE: Peonies

Vicenza – Silenziose, immobili e rarefatte, le opere in mostra a partire dagli acquerelli di KEIKO TANABE, artista di fama internazionale, assieme ai lavori di Marco Borgarelli, Rita Bucco, Ornella Frigo, Amos Loffreda, Anastasia Moro, Chester Stella e Manuela Veronesi raggiungono, nella sinteticità dell’immagine, quella stessa sospesa essenza del vuoto che l’haiku ricerca nel rigore del testo lirico.
Un gioco di corrispondenze che inizia fin dal titolo -L’eleganza è frigida fa riferimento al testo di Goffredo Parise ed anche al verso del poeta Saito Ryokuu- e si sviluppa in mostra dove ogni opera è accostata a un’immagine poetica: un haiku. Dalle parole traspare caducità, smarrimento di fronte all’esistere, freddo interiore, ma anche gioia di vivere, e intuizione profonde sul significato dell’esistenza. L’immagine pittorica, scultorea o fotografica che sia, fa eco alla poesia; l’una si riflette sull’altra, suggerendo legami immaginativi o onomatopeici più o meno evidenti per un’osservazione che supera la superficie dei soggetti rappresentati e va oltre l’apparente significato del verso scritto.
Durante la serata inaugurale la poesia orientale sarà introdotta da un reading in musica a cura di Valentina Cacco e Stefano Presi. La lettura di grandi autori della tradizione haiku fusa assieme alle suggestive armonie orientali, ma anche il resoconto contemporaneo del viaggio di Parise unito alle sonorità della musica occidentale, creano un continuo rimando tra poesia e musica, tra oriente e occidente, tra tradizione e contemporaneo che diffonde e accresce l’essenziale e profondo significato delle opere e delle poesie in mostra.
Intrecci e dialoghi che termineranno domenica 9 aprile, ore 18.00 con la lezione di Giangiorgio Pasqualotto, professore dell’Università di Padova e autore di importanti saggi sulla filosofia orientale. A Pasqualotto il compito di spiegare lo stringente rapporto tra filosofia zen e testo haiku, quest’ultimo, prezioso concentrato di saggezza che si realizza nella grazia fredda e silenziosa dell’essenziale.
La mostra è a cura di Angela Stefani e realizzata in collaborazione con Metamorfosi Gallery associazione culturale e HANDS, sede espositiva della collettiva nonché laboratorio di scultura e pittura che accoglie eventi d’arte per la diffusione del contemporaneo a Vicenza.
La mostra è ad ingresso libero, visitabile da martedì a domenica dalle 15.30 alle 19:30; l’esposizione rientra nelle iniziative realizzate per la rassegna internazionale di Poesia, Poetry Vicenza 2017.
L’iniziativa è presentata nel volume antologico Poetry Vicenza 2017 (Pisa, Edizioni ETS)

INFO
377 6726993
FB | Metamorfosi Gallery
www.metamorfosigallery.it
[email protected]

Facebook: https://www.facebook.com/Metamorfosi-Gallery-248283205207337/