Home Mostre Mostre in Italia I LOVE ITALY – Bologna presenta l’artista Barbara Trapani

I LOVE ITALY – Bologna presenta l’artista Barbara Trapani

588

Nell’ambito della collettiva I LOVE ITALY che sarà inaugurata sabato 30 novembre 2019 presso la Galleria Farini nella splendida location di Palazzo Fantuzzi a Bologna, siamo lieti di presentare Barbara Trapani che in tale occasione presenterà due opere su tela

Barbara, benvenuta in questo importante progetto dedicato ai talenti italiani .. Questa é per te la prima volta che aderisci al progetto “I Love Italy”. Cosa provi e cosa ti ha spinto a partecipare a questa iniziativa?

Buongiorno a tutti mi chiamo Barbara Trapani e mi sono diplomata all’istituto statale d arte di Imperia, conseguendo il diploma di maestro d’arte e decoratrice nel 1992.

Il mio sogno era quello di frequentare l’accademia delle belle arti a Firenze e riuscire nel proseguimento degli studi…ma la vita aveva in serbo altro per me purtroppo e ho dovuto cominciare a lavorare , accontentandomi… ed e’ per questo che dopo tanti anni sono emozionatissima per essere riuscita a catturare l’attenzione ed aver avuto la possibilita’ di partecipare a questa bellissima iniziativa…sono eccitata e spero di incontrare tanta bella gente che come me crede in questa magia che e’ l’arte.

Raccontaci quando hai scoperto la tua passione e cosa rappresenta per te oggi la pittura?

Disegno fin da quando ero una bambina, a scuola mi dicevano che ero molto portata e mi hanno indirizzata tutti verso gli studi artistici, che ho fatto, ed e’ stata una bellissima esperienza! Cinque anni immersa in un mondo di colori..immagini..profumi..fantastico!

Dopo la scuola ho trascorso un lungo periodo senza dipingere..non riuscivo a creare, avevo perso la mia fantasia..creativita’..ero completamente bloccata.

Ho passato anni a lavorare e basta.. poi un giorno, dopo una brutta delusione, ho ripreso in mano i pennelli ed ho cominciato a togliere un po’ di polvere alla mia tavolozza…da qualche anno a questa parte ho intensificato la pratica e dedico praticamente tutti i pomeriggi alla pittura.

In tale occasione presenterai due dipinti figurativi nei quali é ben evidente la qualità tecnica e una grande capacità di introspezione psicologica dei personaggi raffigurati. Ti va di raccontarci qualcosa in più su queste opere?

Nel corso di questa mostra presentero’ due opere “sweet diva” e “beauty”: sono due ritratti di donne… amo dipingere le donne..i loro volti..le loro espressioni, penso che nei loro occhi sia racchiuso tutto il mondo che hanno dentro. La prima “Sweet diva”, non e’ altro che l’elegante e raffinata attrice del passato Audrey Hepburn.  Ho cercato di cogliere il suo sguardo intenso e fanciullesco che tanto ha fatto innamorare generazioni di persone e dare quel tocco di raffinatezza ed eleganza che l’ha resa immortale.

La seconda opera si chiama “Beauty” e come il suo titolo esprime, ho cercato di far scaturire tutta la bellezza e la passione che lo sguardo di una donna e’ capace di dare.  Tutte e due queste opere fanno parte di una larga collezione di ritratti di donne.

L’esposizione I love Italy vuol celebrare il nostro Paese e la creatività in generale, lanciando un messaggio positivo in un’epoca fortemente complessa, affinché questo paese possa ripartire proprio dall’arte, che continua a sopravvivere nonostante le avversità. Proprio per queste ragioni abbiamo voluto concepirlo come un progetto mostra itinerante, cercando così di sensibilizzare un numero sempre maggiore di individui. Qual è il tuo pensiero e cosa pensi di poter fare nel tuo piccolo, attraverso la tua arte?

In questo preciso momento storico sento un forte senso di pesantezza ed incertezza…sento una costante paura che mi pervade ogni volta che esco fuori dal mio guscio.. ed in questo l’arte mi aiuta tantissimo.. quando dipingo mi sento in una dimensione ed uno spazio che sono solo miei e in cui ci sto veramente bene. L’arte per me e’ un rifugio dalla pazzia che c’e’ al di fuori..nel mondo..per le strade.

Tuttavia, anche se siamo in un momento storico difficile , credo che l’arte sia una delle vie di fuga..ed insieme alla musica, come nel passato, anche oggi danno al mondo una speranza. L’arte e’ veramente uno strumento che tantissime persone usano per definire se stessi. E anche grazie ai social ed internet, la diffusione dell’arte nel mondo, e’ stata velocissimamente diffusa.

Sogni o progetti per il tuo futuro artistico?

Io ho un piccolo sogno nel cassetto..e sto lavorando tutti i giorni per far si che si avveri..

vivo in un piccolo borgo nell’entroterra ligure, molto caratteristico, ed un giorno apriro’ qui la mia bottega d’arte..dove lavorare..esporre…fare laboratori e workshop per le persone che amano dipingere ..come me. 

Appuntamento dunque a Bologna dal 30 novembre ore 18 presso la Galleria Farini!