Home in Evidenza Focus on Italian Art

Focus on Italian Art

542

28 febbraio – 12 marzo 2011

ROMA – In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e trovandoci in uno dei luoghi simbolo dell’anniversario* la Galleria propone per l’occasione un focus su l’arte contemporanea italiana diviso in due appuntamenti,  il primo  dal 28 febbraio al 12 marzo.

Focus on Italian Art’  è una mostra collettiva di artisti nazionali, pittori, scultori, designer, illustratori e fotografi che si concentra sull’infinita promessa che l’opera d’arte rinnova costantemente. Creativi, artisti, testimonial delle capacità di un Paese che ha bisogno di ritrovare nuove energie e nuovi stimoli per imporre le proprie visioni sul mercato internazionale.
RossoCinabro  continua nella sua attività espositiva nella consapevolezza di mantenere aperto il discorso e desta l’attenzione sull’arte contemporanea orientando il proprio sguardo sul presente e sul futuro del Made in Italy. Il forte incremento dei dati di afflusso dell’ultimo anno,  segnala che l’interesse per l’arte  in tutte le sue espressioni è in crescita, che il peso della tradizione, specificamente forte in Italia, non impedisce ad un pubblico anche eterogeneo di accostarsi al terreno più difficile e meno collaudato dell’arte recente. Grazie alla partecipazione negli ultimi anni di oltre 200 artisti nazionali, il focus  si sviluppa come un grande racconto sull’opera d’arte nel nostro tempo, dalla sua ideazione e produzione, al momento in cui l’opera diventa “opera”, entra nel sistema dell’arte, nella società e incontra il pubblico. Le opere più rappresentative verranno pubblicate in un catalogo, che uscirà in un’edizione limitata e  numerata di 50 copie.

Questa prima collettiva presenta lavori di: Carolina Barbolla, Pasquale Bravaccino, Francesca Drudi, Annalisa Filippi, Alessandra Forte, Gianpiero De Gruttola, Cristina Madini, Ronnj Medini, Claudio Missagia, Pilar Segura, Edoardo Stramacchia, Gabriele Tamburini, Saffo Venturi, Eleonora Vetromile

Giornata di incontro con gli artisti: sabato 5 marzo ore 17:00

*Raffaele Cadorna, l’uomo che di fatto consegnò alla storia d’Italia Roma Capitale, l’uomo del destino, il militare che entrò nella Roma conquistata il 20 settembre del 1870, meglio conosciuta come Breccia di Porta Pia. Vicenda del Risorgimento in cui Roma fu annessa al Regno d’Italia, sancendo così la fine dello Stato Pontificio e del potere temporale dei Papi.

Info evento

Orario: da lunedì a venerdì 10:30 – 19:00, sabato 16:00 – 19:00
Luogo: RossoCinabro, Via Raffaele Cadorna 28, Roma
Curatore:  Cristina Madini
Comunicazioni: Tomaso Costa