Home Mostre Emanuela Ascari – Doppio scarto

Emanuela Ascari – Doppio scarto

95

Emanuela Ascari, Doppio scarto TORINO – Attraverso un lavoro di catalogazione fotografica di vegetali considerati dal mercato odierno “oggetto non conforme agli standard di vendita”, l’artista si focalizza su soggetti privi di alcun interesse relazionale ed economico: scarti di una società in preda alla perfezione estetica e visiva.

L’artista critica lo scorrere inesorabile di risorse e di capitale. Emanuela Ascari vuole con questa mostra immortalare la sorte di elementi di scarto, senza che a loro sia concessa la possibilità per un altro mercato; vuole recuperare la sostanza sulla forma e concedere allo spettatore altri punti di vista per osservare la realtà.

All’interno della mostra l’artista propone anche una serie di cromatografie in negativo, frutto di un lavoro di campionatura di terreni con coltivazione biologica durante il percorso itinerante di “Ciò che è vivo – culture tour”. Ogni cromotografia è stata fotografata e sviluppata con una colorazione invertita. Il risultato prodotto è un universo in cui la materia della terra diviene un cosmo.

Come scrive Giovanni Cervi «La visione di questa mostra è un “doppio scarto”, una riflessione sulla necessità di superare il consumismo da un lato, e quindi rivalutare il concetto di scarto, e un urlo per ricordarci di scartare, spostarci di lato per avere una nuova visione delle cose che ci circondano, e immaginare una nuova forma di mondo, possibilmente inclusiva ed ecologica, nel senso più ampio del termine».

Emanuela Ascari vive tra Torino e Întorsura Buza˘ului (RO), dove ha avviato il progetto di residenze e ricerca Intersect¸ia. Ha esposto in Italia e all’estero, e partecipato a progetti di arte pubblica e a numerose residenze, ricevendo riconoscimenti attraverso premi e pubblicazioni. Nel 2015 ha intrapreso Ciò che è vivo – culture tour, una ricerca sull’agricoltura organica in Italia, progetto poi sviluppato e presentato in residenza al MACRO, Roma, al PAV, Torino, alla Fondazione Baruchello, Roma, e nel 2016 una nuova tappa per Seminaria Festival, Maranola (LT).

La mostra sarà visitabile fino al 13 ottobre il venerdì e il sabato dalle h 15.30 alle h 18.30 o su appuntamento.

Info:
Quasi Quadro
Via Feletto 38, 10155 – Torino (TO)
[email protected]
345 43 22 492
www.quasiquadro.eu
Facebook: https://www.facebook.com/QuasiQuadroArt/