Home Mostre Ciclo nordico – Paola Vagnoli

Ciclo nordico – Paola Vagnoli

57
Paola Vagnoli Fine estate a nord ovest
Paola Vagnoli
Fine estate a nord ovest

LUCCA – La galleria BessArte è estremamente lieta di presentare, negli spazi di Vela Massimo Rebecchi, una serie di dipinti ad acrilico su tela, dell’artista “concretamente poliedrica” Paola Vagnoli.
Una poliedricità concreta, tangibile, effettiva, quella di Paola, che viaggia attraverso le tecniche ed i settori dell’arte. Paola è pittrice, graphic designer, illustratrice, appassionata di stoffe e tessuti. Ed è con semplicità e naturalezza che fa confluire ogni sua opera in un filo conduttore, tematico e stilistico, che ammanta tele, tessuti, disegni, di una soffice patina di armonioso incanto.

Così Paola Vagnoli descrive “Ciclo nordico”, la serie di tele frutto del suo ultimo impegno artistico: “l’ispirazione soffia dall’Artico sulle mie tele. Appena fuori dai pochi centri abitati che si incontrano nella tundra, l’inverno resta incontrastato, il ghiaccio e il cielo stellato le uniche presenze. Al disgelo, i ghiacci si ritirano e svelano la vita, così come la morte. La tundra fiorisce, i corpi congelati marciscono e la nutrono.
Forse perché caratterizzato da questa forte dicotomia, spalmata su tempi che paiono eterni, il succedersi delle stagioni è, nelle regioni artiche, sempre un fatto drammatico, quanto affascinante. A causa di questo stacco violento, le culture nordiche esprimono le sfumature dell’immanente, concentrandosi sulla descrizione del presente, più che sulla ricerca di una ragione ontologica dell’essere o di un destino. La piccola comunità, questo inverno, questa estate, è tutto ciò di cui ci si debba preoccupare.
Ed è questa rassegnazione al presente che mi piace descrivere, riappacificandomi con il tempo e liberandomi dalle tensioni legate alle aspettative sul futuro. Il Ciclo Nordico nasce per soddisfare questa necessità e, strato dopo strato, deposita, insieme al colore, filamenti e trame, non proprio come un racconto, ma come intuizione spirituale di un pantheon fatto di animali dalle folte pellicce, uccelli dal becco forte e vermi voraci.”

Paola Vagnoli è nata a Pisa nel 1977. Ha vissuto a Roma, Brasilia, Rio de Janeiro e nel 1996 è tornata nella sua città natale.

Vela Massimo Rebecchi, piazza dei Mercanti 2, Lucca.
BessArte, via Sant’Andrea 48, Lucca.

13 luglio – 30 agosto 2019