Home Artisti I LOVE ITALY – Bologna presenta l’artista Mina Mevoli

I LOVE ITALY – Bologna presenta l’artista Mina Mevoli

72

Nell’ambito della collettiva I LOVE ITALY che sarà inaugurata sabato 30 novembre 2019 presso la Galleria Farini nella splendida location di Palazzo Fantuzzi a Bologna, siamo lieti di presentare Mina Mevoli che in tale occasione esporrà un’opera su tela

Mina, bentornata in questo importante progetto dedicato ai talenti italiani .. Ormai sei nel team I Love Italy sin dalla primissima tappa. Cosa ti ha dato questo progetto e quanto pensi di essere cresciuta artisticamente nel corso di questo progetto?

Questo progetto mi ha dato la carica per continuare a dipingere e a credere ancora nell’arte, nonostante i valori dominanti della società attuale siano altri. Dal punto di vista artistico,mi sento sempre in crescita, sempre alla ricerca di dare il meglio e migliorarmi.

Cosa rappresenta oggi la pittura per te?

 La pittura è un mondo “altro”, alternativo, un mondo senza gabbie, dove si è liberi di esprimersi e dare forma e corpo a tutto quello che la propria anima vuole trasmettere.

Nelle diverse tappe hai portato avanti il tuo personale stile, che si esplica in visioni onirico-surreali, spesso accompagnate da versi di tue poesie, dalle cromatiche tenui e raffinate che conferiscono alle opere un’aura di mistero. Stavolta presenterai un’opera che definirei “un dipinto nel dipinto” nella quale alla qualità tecnica si unisce una narrazione quasi cinematografica di grande impatto. Raccontaci qualcosa in più di questo progetto e su ciò che vorresti trasmettere?

L’opera rappresenta una ragazza che, in una galleria, sta guardando dei quadri. In realtà sta passando in rassegna i suoi sogni. Sulla tela c’è una poesia dal titolo “Non rinunciare ai tuoi sogni”. Il quadro, quindi, è un invito a non rinunciare ai propri sogni o progetti, per piccoli che siano. Altrimenti, che senso avrebbe la vita?

L’esposizione I love Italy vuol celebrare il nostro Paese e la creatività in generale, lanciando un messaggio positivo in un’epoca fortemente complessa, affinché questo paese possa ripartire proprio dall’arte, che continua a sopravvivere nonostante le avversità. Proprio per queste ragioni abbiamo voluto concepirlo come un progetto mostra itinerante, cercando così di sensibilizzare un numero sempre maggiore di individui. Qual è il tuo pensiero e cosa pensi di poter fare nel tuo piccolo, attraverso la tua arte?

Nel mio piccolo e da sola, sono solo un granellino di sabbia o una goccia d’acqua. Questo progetto riunisce tanti artisti e tutti insieme siamo più forti. Possiamo lasciare un segno.

Sogni o prossimi progetti per il tuo futuro artistico?

Per il futuro immediato, mettere su tela le visioni che ho in testa, altrimenti non mi daranno tregua. Essendo anche scrittrice, e non solo di poesie, spero, in un futuro non troppo lontano, di ultimare e pubblicare, un mio libro di racconti.

Appuntamento a Bologna presso la Galleria Farini sabato 30 novembre ore 18!