Home Artisti Schede d'artista Francesco Stefanini

Francesco Stefanini

702

Francesco Stefanini nasce in Toscana a Pietrasanta (LU) nel 1948.
Completa gli studi a Firenze e nel 1971 si trasferisce nel Veneto.

La sua prima esposizione risale al ’75 e da allora sono circa ottanta le personali e più di duecento le collettive realizzate in Italia e all’ estero. Nel 1982 alla 66° mostra della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia gli viene assegnato il primo premio e l’invito ad esporre al Museo d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro. Nel 1983 per la grafica e nel 1985 per la pittura, è segnalato quale artista dell’anno nel catalogo Bolaffi Mondadori. In questo periodo collabora con diverse opere alle scenografie del film Segreti, segreti di Giuseppe Bertolucci. Negli anni Novanta espone a Tokyo, Zagabria, Salisburgo, Praga, Vienna, Budapest, Mannheim, New York, Pechino, Brisbane, Perth. Nel 1993 è presente alla mostra, curata dalle Venezie, Between lagoon and Dolomites, a New York. Nel 1994 partecipa alla rassegna itinerante Venti pittori in Italia e nello stesso anno espone a Pechino nella rassegna Gli artisti conterranei di Marco Polo. Nel 1995, nell’ambito degli eventi collaterali della XLVI Biennale di Venezia, è invitato alla rassegna Memorie e attese. Nel 1998, su invito dell’Advisory Board di New York, soggiorna presso la fondazione Studi Ligure di Bogliasco. Qui esegue il ciclo di pastelli Cipria di luce, poi esposti a Conegliano a Palazzo Sarcinelli nella mostra Elogio del pastello. Negli anni 2000, dopo aver realizzato a Shirakawa un dipinto di grandi dimensioni per il museo d’Arte Moderna, i rapporti con il Giappone s’intensificano con mostre a Tokio, Hosaka, Kioto e Yokaiama. Da questa esperienza nasce una nuova produzione sul tema della luce che viene presentata in un’ampia rassegna a Belluno presso il Palazzo Crepadona.
Nel 2002 sviluppa una nuova indagine sul rapporto paesaggio-luce, elaborata dall’osservazione e dallo studio attento del bosco e della natura. Nascono così una serie di opere che espone a Treviso nella Casa dei Carraresi. Nel 2003 la città di Pietrasanta, in collaborazione con la galleria Flora Bigai, gli dedica una personale nella sala delle Grasce, nel complesso monumentale del Sant’Agostino. Nel 2005 il Kunstverein di Mannheim (Germania) lo invita ad esporre con una personale Lichtflut. Partecipa alla rassegna internazionale Plotart nel Museo d’arte contemporanea di Gennazzano (Roma) e presso la Fondazione Carlo Molineris di Lugano (Svizzera). Nel 2008 si dedica quasi elusivamente alla realizzazione di pastelli anche di grande formato, esposti nella mostra Un’ Oscura limpidezza che Palazzo Magnani gli organizza a Reggio Emilia; esce nell’occasione un catalogo edito da Skira. Nel 2009 è intensa l’attività espositiva e diverse le personali tra le quali Percorsi d’immagine nel Museo di Cà da Noal a Treviso e Vertigini di luce nel Palazzo Ducale di Urbino. Nel 2010 partecipa alla rassegna Pittura d’Italia, a cura di Marco Goldin, presso Castel Sismondo di Rimini ed espone con una personale a Bolzano nella Galleria Antonella Cattani, Contemporary Art. Realizza per la Provincia di Treviso la copertina e le immagini della rivista Reteventi. E’ presente a Bianconero, Piombino Dese, a Orbite Mutanti nella Polveriera Napoleonica di Palmanova e all’evento collaterale, Oltre il Giardino – Un giardino globale, della 12° Biennale di Architettura di Venezia. Durante l’anno si dedica alla realizzazione di sculture e ceramiche, che prepone nella mostra Tra terra e fuoco a Treviso nella Galleria Fabula.

Vive e lavora a Volpago del Montello (Treviso)
il suo sito: www.francescostefanini.it

 

Read More

      Esposizioni personali fino al 2010

    • 1975
      Como, Galleria L’Arco
    • 1976
      Padova, Galleria Spazio 11
      Verona, Galleria La Meridiana
    • 1977
      Pordenone, Galleria La Roggia
      Bolzano, Galleria Les Chances de l’Art
    • 1978
      Firenze, Studio Inquadrature 33
    • 1979
      Castelfranco Veneto, Galleria comunale del Teatro accademico
    • 1980
      Bolzano, Galleria Les Chances de l’Art
    • 1982
      Padova, Galleria Selearte 1
      Venezia, Galleria Ravagnan
      Treviso, Galleria Borgo
    • 1983
      Mestre-Venezia, Galleria Plusart
      Treviso, Galleria Torbandena
      Trieste, Galleria Torbandena
      Iconologia X5, Fondazione Bevilacqua La Masa, Museo d’Arte moderna di Ca’ Pesaro, Venezia
    • 1984
      Brescia, Galleria Il segno contemporaneo
      Firenze, Galleria Santacroce
      Padova, Galleria Selearte l
    • 1985
      Udine, Centro Arti Visive Creart
      Verona, Studio Toni De Rossi
    • 1986
      Trieste, Galleria Torbandena
    • 1987
      Galleria Panetta, Mannheim, Germania
      Padova, Galleria Selearte 1
      Udine, Laboratorio 10
    • 1988
      Trieste, Galleria Torbandena
    • 1989
      Treviso, Casa dei Carraresi
      Milano, Studio Steffanoni
    • 1990
      Mannheim,Germania, Galleria Panetta
      Padova, Galleria Selearte 1
    • 1991
      I luoghi dell’ombra. Opere 1989-1991, Palazzo Sarcinelli, Conegliano
      Forte dei Marmi, Galleria Pegaso
    • 1992
      Venezia, Galleria Ravagnan
      Trieste, Galleria Torbandena
    • 1993
      Bolzano, Galleria Les Chances de l’Art
    • 1994
      Il segno delle cose. Opere 1991-1994, Palazzo delle Prigioni Vecchie, Venezia
      Treviso, Filò Arte Contemporanea
      Udine, Galleria Colussa
      Bergamo, Studio Masserini
      Pedavena, Villa Pasole
    • 1995
      Reggio Emilia, 8,75 Artecntemporanea
      Bassano, Chiesetta dell’Angelo
    • 1996
      Appiano, Galleria comunale
      Il tempo dipinto. Opere 1994-1996, Chiostro di Sant’Agostino, Pietrasanta
    • 1997
      Levico, Palazzo delle Terme e Galleria Falchi
      Montebelluna, Piccola Barchessa Manin
      Cassina De’ Pecchi, Biblioteca comunale
      Stefanini. Opere 1987-1999, Villa Foscarini-Rossi, Stra
    • 1998
      Este, Centro culturale La Medusa
      Bologna, Galleria Stefano Forni
    • 1999
      Cipria di luce, Galleria Devoto, Genova
      I Segnali dell’altra, Fondazione Ca’ La Ghironda, Museo per l’arte moderna e contemporanea, Zola Pedrosa
    • 2000
      VoLuminosa, opere 1998-1999, Palazzo Crepadona, Belluno
      Feltre, La Bottega del Quadro
      Pieve di Soligo, Galleria La Roggia
      Galleria Petrarte, Pietrasanta
    • 2001
      Luoghi d’acqua e di cielo, Palazzo comunale, Caorle
    • 2002
      Stefanini. Paesaggi 1999-2002, Casa dei Carraresi, Treviso
    • 2003
      Luci fatue, Galleria Primo Stato e Artecontemporanea 8,75, Reggio Emilia
      D’ombra e di luce 1996-2003, Fondazione Villa Benzi Zecchini, Caerano San Marco
      Paesaggi, Sala delle Grasce, Chiostro di Sant’Agostino, Pietrasanta
    • 2004
      Anteprima, Casa Stoppani, Volpago del Montello
    • 2005
      Il paesaggio e l’ombra, Galleria Panetta, Mannheim, Germania
      Licht Flut, Kunstverein, Mannheim, Germania
      Dove la luce, Castelfranco Veneto, Palazzetto Preti
      Opere scelte, 1995-2005, Galleria Flaviostocco, Castelfranco Veneto
      Frammenti, Galleria Stefano Forni, Bologna
      Luce, Galleria Minimal, Trieste
    • 2006
      Associazione culturale Ca’ Lozio incontri, Piavon di Oderzo
      Letture di luce, Biblioteca Comunale, Montebelluna
    • 2007
      Phada Murgania, Chiesa di S. Antonio, Badoere
    • 2008
      Controluce, Chiesetta dell’angelo, Bassano del Grappa
      Un’oscura limpidezza:Pastelli, 1993-2008. Palazzo Casotti, Reggio Emilia
    • 2009
      Percorsi d’immagine, Museo di Ca’da Noal, Treviso
      Sante Moretto Arte contemporanea, Monticello Conte Otto, Vicenza
      Chiesetta di San Paolo in Piano, Vittorio Veneto
      Vertigini di luce, Palazzo ducale di Urbino
      Destinazioni, Galleria Radium Artis, Pietrasanta
    • 2010
      Outland, Antonella Cattani, Contemporary Art, Bolzano
      Contrapposizione, Centro culturale Aldo Moro, Cordenons

 

[nggallery id=14]