Home Artisti Schede d'artista Adriano Calavalle

Adriano Calavalle

948

A Urbino, ove è nato nel 1942, Adriano Calavalle si è formato all’ Istituto statale d’ Arte “Scuola del Libro” con L. Castellani e R. Bruscaglia e all’ Accademia di Belle Arti con C. Pozzati; ha frequentato poi i Corsi Internazionali di Salzburg con E. Vedova.
Nel 1966 è entrato come docente nello stesso Istituto statale d’ Arte dove dal 1978 al 2000 è stato titolare della cattedra di Incisione (calcografia, litografia, xilografia): ha contribuito con passione al rinnovamento della didattica e dei programmi, difendendo il ruolo di significativo laboratorio di tradizione e di rinnovamento dell’ incisione italiana da sempre riconosciuto alla “Scuola di Urbino”.
E’ stato tra i promotori dei nuovi “Corsi Estivi Internazionali per l’ Incisione Artistica” che si tengono in Urbino dal 2001, nel cui ambito è stato docente di Incisione.
Vive e lavora in Urbino in via Budassi, 43; tel. 0722 2252.

A partire dagli anni ’60 ha partecipato in Italia e all’ estero a significative rassegne di pittura, calcografia, xilografia e fotografia ed ha tenuto mostre personali a Pesaro, Firenze, Civitanova M., Pergola, Trento, Treviso, Vicenza, Helsinki, Milano, Genova, Ancona, Bari, Senigallia, Falconara M.ma., Soresina, Bienno, Osimo, Piacenza, Cremona, Novilara, Sora, Verdelais, Regensburg, Lodi, Urbino.

Read More

Mostre collettive – Repertori – Riviste:

II Biennale dell’ incisione contemporanea (Padova 1966); Premio nazionale “A. Bucci” (Fossombrone 1966 e 1967); Premio “Giovani incisori d’ Italia” (Genova dal 1966 al 1971); Biennale internazionale “Il fiore nella grafica” (Pescia 1968); II Biennale dell’ incisione per giovani (Tolentino 1968); “Suvremeni talijanski Umjetnici” (Dubrovnik 1968); “Grafica italiana contemporanea” (Montevideo 1969); “Premio Novi” (Novi di Modena 1970); Premio “G.B. Salvi” (Sassoferrato dal 1970 al 1974); Mostra dell’Incisione Italiana Conteporanea (Sassari 1971); II Triennale internazionale della Xilografia contemporanea (Carpi 1972); Rassegna di Grafica “Italia bianco – nero” (Arezzo 1973); X Quadriennale d’ arte “La nuova generazione” (Roma 1975); Expo Arte (Bari 1976); Triennale internazionale di incisione su legno “Xylon 8” (Fribourg, Berlin W., Ludwigshafen, Lugano, Winterthur, Lodz 1979); Arte Fiera (Bologna 1979); Rassegna della Xilografia contemporanea (Carpi, Portogruaro 1980); “Le bois gravé” n. 12 (Paris 1986); “Delle Marche. Una ricognizione artistica nel territorio” (Fabriano 1987); “Arte viva. La stampa d’ arte” (Senigallia 1988); “Incisori italiani contemporanei” (Klagenfurt, Graz 1988; Pesaro 1989); Triennale “Xylon italiana 1” (Genova, Schwetzingen 1988; Urbino, Pordenone 1989); “X Premio Marche. Biennale d’ arte contemporanea” (Ancona 1989); “La Scuola del Libro di Urbino” (Bucarest 1989; Helsinki, Beirut 1990); “Cronovideografie. Pesaro tra provincia e mondo. 1945 – 1980” Sezione “Segno inciso e colore” ( Pesaro 1990); Triennale internazionale della stampa d’ arte in rilievo “Xylon 11” (Winterthur 1990: membro della giuria, invitato come rappresentante della sezione italiana); “Xilografia europea dal 1945 a oggi” (Kochi, Giappone 1990); “Il segno inciso. Mostra nazionale di Grafica” (Osimo 1991); “Sei artisti xilografi oggi in Italia” (Xylon-Museum Schwetzingen 1992); “Incisori d’ invenzione” (Rimini 1992);”Febbre libraria fra progetto e diletto” (Arezzo, Pistoia 1992); “La grafica d’arte nelle Marche” (Jesi 1992); “The Artist and the Book in Twentieth – Century Italy” (The Museum of Modern Art, New York 1992/93); “L’incisione nelle Marche” (S. Elpidio a mare 1993; Krakowa 1995); “Nove+nove. Artisti marchigiani e artisti trentini” (Trento 1993); Mostra collettiva di incisioni – Associazione culturale Il Bulino (Fermo 1994); “Dalla traccia al segno. Mostra di incisori dalle Marche nel ‘900” (Ancona 1994; Budapest 1995); “Il libro d’ arte nelle Marche. Artisti ed editori. 1904 – 1995” (Fermo 1995); “In Chartis. Il libro d’arte nelle Marche 1904 – 1995” (Fabriano 1996); “La Scuola urbinate dell’ incisione” ( Bagnacavallo 1996); “Maestri – Allievi. Incisioni”, Conservatorio Europeo di Arti e Mestieri (Mercatello sul Metauro 1996); “Grafica d’Arte” n.28 e n. 70 (Milano 1996 e 2007); “Nel segno dell’ incisione” (Rovereto 1998); “Segno e Disegno. Dal Manierismo metaurense ai maestri del ‘900 nelle Collezioni della Biblioteca comunale” (Urbania 1998); “Nel libro. Le edizioni della Scuola del Libro di Urbino. 1927 – 1998” (Ancona 1998); “Artefici. Trent’ anni dell’ Accademia di Belle Arti di Urbino. 1967 – 1997” (Urbino 1998); “Repertorio della Xilografia italiana 1946 – 1999” (Firenze 1999); “…E di noi si disse che avevamo passato il segno!” Rassegna di arte grafica (Làrissa e Genova 1999); “Es-pressioni” Incisione tra arte e tecnica (Urbino 1999); “La stampa d’ arte a rilievo”. Opere di artisti dell’ Associazione Xylon International (Olevano Romano 1999); “Incisori contemporanei delle Marche per Goya” (Urbania e Zaragoza 2000); “Di segno in segno. Incisori delle Marche nel XX secolo” (Praha e Ancona 2000); “Omaggio a G. B. Piranesi ” (Mogliano Veneto 2000); ” L’ arte e il torchio” (Cremona 2001, 2007); “Incisori contemporanei tra Romagna e Marche” (Riccione 2002); “Il segno nel tempo. Xilografia e Calcografia nelle Marche dal XV al XX secolo” (Ascoli Piceno e Zaragoza 2002); “Incidere. Grafica d’ arte dall’ Accademia di Belle Arti di Urbino. 1970- 2002″ ( Urbino 2002); ” Artisti Egiziani e Urbinati” (Biblioteca di Alessandria d’ Egitto 2002, Ambasciata di Egitto, Roma 2003); “La collezione di Istmi. Incisori contemporanei nelle Marche” (Urbania 2003); “Naturarte 2003. Percorsi dell’incisione contemporanea” (Lodi 2003); “Preziose carte. Un viaggio nei libri d’ artista” ( Montepulciano 2003- 2004); ” Una mostra. Un restauro”. Mostra nazionale di grafica di maestri contemporanei (Norcia 1999, 2001, 2005); “Le Marche e il XX secolo. Atlante degli artisti” (Milano 2006); “Empreinte” (Luxembourg 2006); “Una raccolta per caso. La collezione d’arte nel Liceo Scientifico ‘Marconi’ di Pesaro” (Pesaro 2006); “Viaggio sotto la luna. Dieci anni di poesia e incisione” (Ascoli Piceno 2007); “Laboratorio di carta. Bibliografia degli Scritti apparsi in volume di Luigi Bartolini”(Cupramontana 2007); ” Incisioni Italiane” (Sassari 2008);”Repertorio degli incisori italiani nel Gabinetto Stampe Antiche e Moderne del Comune” (Bagnacavallo 1993, 1997, 2001, 2004, 2008); “Percorsi dell’ incisione contemporanea. Maestri e allievi dei Corsi estivi internazionali di incisione di Urbino” (Fermignano e Peglio 2001, Urbino e Fermignano 2002, Urbino, Lodz e Soncino 2005, Lodz 2008); “Detto per Inciso. Maestri della Grafica incisa contemporanea tra Urbino e Roma” (Roma 2008); “La carta e il segno inciso. La Scuola di Urbino” (Fabriano 2008); “Verso il segno. Incisioni per Renato Bruscaglia”, Urbino 2009; “ Disegno in Segno- La contemporaneità nei Maestri incisori di Urbino” ( Orciano di Pesaro e Fano 2009, Fermignano 2010); “Maestri dell’incisione italiana contemporanea”(Cremona e Katowice 2010).
Con il gruppo “Incisori Urbinati” ha esposto a Bari, Este, Köln, Pistoia, St. Gallen, Urbino, Zürich; con artisti della regione Marche ad Ancona, Ascoli Piceno, Firenze, Padova, Split; con artisti della provincia Pesaro – Urbino a Wolfsburg.

Mostre personali:

“Saletta Rossini” Pesaro, 1966; Galleria “Il Semaforo” Firenze, 1968; Galleria “Annibal Caro” Civitanova Marche, 1969; “Stork Club” Madonna di Campiglio, 1970; “Auditorium S. Maria di Piazza” Pergola, 1970; Galleria “Fogolino” Trento, 1971; Galleria “Paris” Treviso, 1972; Galleria “L’ incontro” Casa del Palladio Vicenza, 1973; “Horhammer Gallerie” Helsinki, 1973; “Centro culturale S. Fedele” Milano, 1974; Galleria “Vicolo 1” Genova, 1974; Galleria “N. Piccinni” Bari, 1976; “Palazzetto comunale Baviera” Senigallia, 1976; “Galleria comunale” Falconara M.ma, 1979; “Galleria comunale” Soresina, 1982; Galleria d’arte “Puccini” Ancona, 1986; Centro Attività Culturali “S. Silvestro” Osimo, 1992; Galleria “Atelier del Borgo” Piacenza, 1996; “Scuola Bottega” Bienno, 1996; “Amici dell’ Arte – Famiglia Artistica” Cremona, 1996; “Accademia Internazionale Incisione Artistica” Novilara di Pesaro, 2003; “Carnello cArte ad Arte” Museo civico, Sora 2004; ” Incontri d’ arte. Adriano Calavalle: fotografia e incisione”, Senigallia 2004; “Adriano Calavalle. Le maître de la gravure d’ Urbino”, Musée d’ Art, Verdelais 2004; “Da Urbino a Ratisbona. L’ uomo, la natura e il segno”, Stadtbücherei, Regensburg 2005; “Adriano Calavalle. Il segno Il tempo. Opere dal 1966 al 2008”, ex Chiesa di S. Cristoforo, Lodi 2009; “La stampa come dono. Studi, progetti, incisioni” Palazzo Petrangolini, Urbino 2009.

[nggallery id=6]