Home Artisti I LOVE ITALY – A Parigi presso Le Carrousel du Louvre l’artista...

I LOVE ITALY – A Parigi presso Le Carrousel du Louvre l’artista Maria Rosaria Iacobucci

282

I LOVE ITALY, progetto espositivo itinerante sbarca all’estero in una location di alto prestigio quale quella de Le Carrousel du Louvre all’interno della fiera d’arte contemporanea “Art Shopping”. Tra i protagonisti di questa tappa siamo lieti di presentare oggi l’artista Maria Rosaria Iacobucci

Maria Rosaria bentornata in questo importante progetto dedicato ai talenti italiani che ti vede protagonista sin dalle prime tappe.  Come ti senti nell’affrontare questa nuova avventura e cosa significa per te esporre in questa fiera all’interno dell’edificio che ospita il più importante museo al mondo?

Innanzitutto non finirò mai di ringraziarti per avermi scelto!  Sono onorata, felicissima, emozionatissima… dovrò prepararmi anche spiritualmente a questo prestigiosissimo evento!

In questo anno abbiamo viaggiato un po’ in tutta Italia con questo progetto, riuscendo a promuovere le vostre opere in locations di rilievo…. Cosa ha rappresentato per te questo progetto e cosa ti ha lasciato?

Far parte di questo importante progetto itinerante, che ha toccato le più belle città d’arte italiane, mi ha arricchito a livello intellettuale ed emozionale, ha accresciuto all’ennesima potenza la mia vena creativa ed ho acquisito consapevolezza artistica.

Nelle tue opere ami molto sperimentare, passando dall’ astratto materico al figurativo su fondo oro, operando una perfetta sintesi tra echi della tradizione classica ed il contemporaneo.. Cos’ altro hai in mente per il futuro? Proseguirai la tua ricerca sul materico o darai vita a nuove sperimentazioni?

Amo in maniera particolare lo stile materico, mi rappresenta in maniera integrale, mette in risalto il mio vissuto,  gioia, dolore, anima. Continuerò indubbiamente con lo stile materico, userò nuovi pigmenti e pietre naturali, creerò sicuramente nuove opere sul tema dei pianeti disseminati nello spazio e riporterò sulla tela le forze della natura, le leggi della fisica… energia cinetica ecc., consapevole che la mia mente eclettica è aperta ad ogni sperimentazione artistica.  Credo sia importante vivere l’arte senza schemi predefiniti, dare sempre spazio alla fantasia del momento, al puro istinto, alle vere emozioni. Mi piace ricercare, sperimentare, utilizzare sempre nuovi materiali, adoro il contrasto di stili, creare, plasmare la materia, dando un personale tocco di unicità e originalità ad ogni nuova opera.

Parlaci delle opere che esporrai in tale occasione… quale messaggio vorresti trasmettere attraverso di esse?

In questo prestigioso appuntamento con l’Arte presento un allestimento dal titolo “mondi sospesi”. L’opera nasce dall’amore che nutro per il nostro pianeta Terra, dall’interesse per le relative materie scientifiche, leggi che governano l’Universo e dalla considerazione che le sofisticate apparecchiature che rilevano dati scientifici ci hanno gradualmente distaccato dall’atteggiamento “divino” verso il Cielo, tipico dell’uomo del passato. I satelliti e sonde, le immagini ad altissima risoluzione fornite dall’Osservatorio Spaziale Permanente, rilevano oggetti lontanissimi, svelano un Universo inedito, uno “zoo cosmico”, animato da buchi neri, stelle nascenti, galassie distanti dalla Terra anni luce.

Sono molto affascinata dalle recenti scoperte scientifiche, dalle leggi dell’Universo, dai fenomeni della natura e dalle potentissime energie che spesso sono la fonte ispiratrice delle mie opere. Studiando, approfondendo questa straordinaria materia, tra sogno e realtà, vengo proiettata in altri mondi, la galoppante fantasia prende il sopravvento e mi conduce in fuggevoli e suggestive visioni oniriche. Credo sia estremamente importante   mettersi in armonia con il proprio mondo onirico per migliorare l’armonia della propria esistenza, l’uomo ha ancora bisogno di sognare, come momento di evasione e godimento, l’ignoto apre le porte alla nostra fantasia.

In questo immenso e sconfinato Universo le cose sono unite da legami invisibili che non sono opera dell’uomo, in “mondi sospesi” ho rappresentato due mondi, apparentemente simili, sospesi nel tempo e nello spazio, dominati da una potentissima luce. Il messaggio dell’opera è che gli esseri umani stanchi nel vedere il maltrattamento del pianeta Terra, cattive abitudini, ingiustizie, eventi negativi ecc. sognano di evadere in mondi lontani, mondi ideali, mondi luminosi, dove non esiste malvagità e rimpianto, dove i sensi sono sviluppati all’ennesima potenza, dove   esiste il rispetto della natura e dell’uomo, dove sono liberi da obblighi e costrizioni sociali, dove l’essere non è vulnerabile, dove regna il benessere psicofisico ed economico. A tal proposito ho creato nell’opera un supervulcano che erutta solo oro!!!!!

Allegoricamente il raggio di luce che irradia i due mondi rappresenta la presenza di Dio nell’Universo, l’ubiquità, il Creatore di questa incredibile, e per molti fenomeni ancora non decifrabili scientificamente, inspiegabile perfezione!

Sogni o progetti per il tuo futuro artistico?

Dopo l’esposizione della mia opera all’interno dell’edificio che ospita il più importante museo al mondo cos’altro posso desiderare? Sogno di vivere d’arte, studio, ricerca continua di nuove tecniche pittoriche, utilizzo di nuovi materiali, sviluppo di altri temi a me cari.

L’Arte è per me un connubio, tra la realtà e la fantasia, riequilibrio interiore, studio, crescita, appagamento, serenità!

Grazie per il tempo che ci hai concesso.. Invitiamo i nostri lettori a seguire questa artista sulla sua pagina facebook: Maria Rosaria Iacobucci o il suo sito instagram: jacobs.mr