Home Artisti I LOVE ITALY – A Parigi presso Le Carrousel du Louvre l’artista...

I LOVE ITALY – A Parigi presso Le Carrousel du Louvre l’artista Laura Lepore

295

 I LOVE ITALY, progetto espositivo itinerante sbarca all’estero in una location di alto prestigio quale quella de Le Carrousel du Louvre all’interno della fiera d’arte contemporanea “Art Shopping”. Tra i protagonisti di questa tappa siamo lieti di presentare oggi l’artista Laura Lepore…

Laura, bevenuta in questo importante progetto dedicato ai talenti italiani che ti vede protagonista per la prima volta.  Come ti senti nell’affrontare questa nuova avventura e cosa significa per te esporre in questa fiera all’interno dell’edificio che ospita il più importante museo al mondo?
La prima parola che mi viene in mente è onorata; sento che mi è stato concesso un grande privilegio. L’essere presente come artista in un luogo che celebra l’arte ai massimi livelli è emozionante ed è certamente il massimo incoraggiamento a proseguire questo percorso artistico.

Raccontaci quando hai scoperto la tua passione e cosa rappresenta per te la pittura?
Inizialmente non l’ho neppure considerata una passione quanto piuttosto una parte di me, nata con me, un’estensione necessaria del mio essere che si esprimeva istintivamente ed in solitudine senza alcuna pretesa di manifestarsi ad altri. Ho iniziato con il disegno, poi con il tempo l’interesse per l’arte è cresciuto molto, insieme al desiderio di sperimentare le sue diverse espressioni, da qui sono nati i miei primi quadri e le illustrazioni poi, un po’ per caso e un po’ per gioco, l’attività di scenografa per il teatro grazie alla quale sono stata notata da alcune persone dell’ambiente artistico che, dopo aver visionato la mia produzione, mi hanno permesso di esordire subito con una mostra personale dando il via a questo cammino che oggi mi porta qui. Questa passione rappresenta per me, in primo luogo, il naturale mezzo per dar sfogo alla mia creatività e più intimamente un veicolo verso un luogo immaginario nel quale si riversa un universo di emozioni, pensieri, di esperienze fantastiche o reali  Ma è anche un modo sincero di comunicare con l’esterno dove il linguaggio verbale può essere talvolta ingannevole e fuorviante.

Sogno d’estate

Parlaci delle opere che esporrai in tale occasione.. quali messaggi o sensazioni vorresti trasmettere attraverso di esse?
Espongo due ritratti di donna di piccole dimensioni. La prima opera è intitolata Sogno d’estate; nella posa languida e nello sguardo trasognato ho voluto racchiudere la sensazione piacevole dell’approssimarsi dell’estate, il desidero di risentire il calore dei raggi del sole sulla pelle, il benessere della libertà e della leggerezza espresso dalla chioma volutamente lasciata sciolta sulle nude spalle e la giocosità  della stagione riflessa nel vezzo dei fiori tra i capelli.

Con il secondo ritratto, Donna con cappello, ho voluto rappresentare la forza e la fierezza dell’essere donna senza però annullare  la sua essenza femminile. La determinazione della posa coesiste con la dolcezza del viso in armonico equilibrio. In senso più generico spesso per affermare un aspetto si tende a negare il suo contrario, mentre invece sarebbe ideale la convivenza di entrambi. 


Riusciresti a descrivere il momento in cui ti accingi a creare le tue opere? Cosa provi e cosa ti passa per la mente?
Ciò che dipingo su tela è spesso il risultato di immagini o concetti che hanno preso forma e consistenza in un certo lasso di tempo, l’insieme di impressioni che possono essere tratte da viaggi, incontri, da una riflessione personale o sorta dopo una lettura.  A volte il processo di maturazione è lungo prima di passare alla tela. Quando arriva il momento è come entrare in un flusso creativo dal quale non si vorrebbe più uscire; credo che tutti coloro che compongono artisticamente sappiano di cosa parlo. E’ un momento in cui non hai più la percezione del tempo che scorre e l’ambiente circostante sbiadisce; quando entro in questa dimensione creativa il tutto si compone e si colora quasi da sé in modo naturale e finché l’opera non acquisisce certi determinati tratti continuo, correggo e creo finché non sono soddisfatta.

Sogni o progetti per il tuo futuro artistico? 
Sto lavorando a diversi progetti che mi vedono impegnata su più fronti e questo mi permette di collaborare con altri artisti, attivi in diversi campi dell’arte, che mi stanno insegnando molto sul piano umano e professionale. Spero poi di realizzare un’ idea che è legata alla mia città, Torino; sono in cerca di un editore e questo è ancora un sogno per ora.
L’augurio più importante che mi faccio e che faccio agli altri artisti è di vivere l’arte, respirarla ogni giorno e diffonderla, sperando che venga realmente riconosciuta per il valore di bellezza, armonia e di profonda espressione culturale che porta con sé. 

Grazie per il tempo che ci hai concesso.. Invitiamo i nostri lettori a seguire questa artista sul suo sito, pagina facebook e instagram: 
https://www.lauralepore.com
fb              Laura Lepore 
fb              Lally Laura Lepore
instagram Lally Laura Lepore