Home Artisti I LOVE ITALY – A Parigi presso Le Carrousel du Louvre l’artista...

I LOVE ITALY – A Parigi presso Le Carrousel du Louvre l’artista Cristina Modolo

216

I LOVE ITALY, progetto espositivo itinerante sbarca all’estero in una location di alto prestigio quale quella de Le Carrousel du Louvre all’interno della fiera d’arte contemporanea “Art Shopping”. Tra i protagonisti di questa tappa siamo lieti di presentare oggi l’artista Cristina Modolo

Cristina, bevenuta in questo importante progetto dedicato ai talenti italiani che ti vede protagonista per la prima volta.  Come ti senti nell’affrontare questa nuova avventura e cosa significa per te esporre in questa fiera all’interno dell’edificio che ospita il più importante museo al mondo?

Buon giorno a tutti. Grazie per l’invito. Sono entusiasta e felice di aver avuto la possibilità di poter esporre in un contesto internazionale come questo, in una fiera che ha una locazione così prestigiosa ed importante come il Louvre.

Raccontaci quando hai scoperto la tua passione e cosa rappresenta per te la tua arte?

Vi racconto in breve qualcosa di me. Ho cominciato a disegnare fin da piccola con una forte passione, forse inspirandomi  ai disegni di mio padre ed ai dipinti di mio zio.

Crescendo, ho continuato iscrivendomi poi ad un Istituto di Design, dove ho imparato a sviluppare la creatività creando abiti, gioielli, scarpe, pellicce ed altro ancora. Con gli anni non mi bastava più esprimere le mie Emozioni attraverso il disegno, quindi ho cominciato a scoprire la pittura usando come sottofondo la musica, perché mi permetteva  di imprimere una sensazione personale in più, e sperimentando poi varie tecniche miste che permettono l’uso di materiali riciclati.

Come ho sempre espresso in una mia frase che dice: La Vita è l’illusione di tutti i giorni e L’Arte è l’illusione della Vita, penso che si possa vedere ciò che va oltre uno spessore materico e pittorico,ed è ciò che permette agli artisti di vivere dentro le loro opere finchè le imprimono e ciò rappresenta un modello di espressione non verbale che purtroppo a volte è sottovalutato. Questa è per me Arte…una modalità per esprimermi con forme e colori a me più familiari.

Parlaci delle opere che esporrai in tale occasione.. quali messaggi o sensazioni vorresti trasmettere attraverso di esse?

In occasione di questo progetto espositivo propongo due miei lavori di qualche anno fa,sono delle fotografie,una è scattata da me e rielaborata a cui ho dato il Titolo: MASCHERE.

Maschere

Si tratta appunto di una foto elaborata con varie tecniche digitali, poi stampata su tela Canvas e ridipinta con colori acrilici e vernici. Il titolo dice che si tratta delle maschere che noi abitualmente indossiamo durante la giornata quando ci poniamo di fronte al prossimo per confondere e non lasciar trapelare il nostro vero IO. Una tecnica che ormai non lascia più vedere la realtà espressiva dei nostri volti.

Apache

Il secondo quadro, si intitola APACHE, è una mia rivisitazione di una foto presa dal web. Amo i cavalli e mi sono sempre piaciuti gli Indiani di America. Questa foto rappresenta una Rinascita per questo popolo,un sole uno sfondo colorato,un movimento circolare che si scaglia contro il profilo di questo uomo ed il suo cavallo.. Un popolo in perfetta sintonia con i loro TOTEM e con la natura.

Un ritorno alla libertà in tutti i suoi sensi..

Riusciresti a descrivere il momento in cui ti accingi a creare le tue opere? Cosa provi e cosa ti passa per la mente?

Descrivere il momento in cui mi accingo a dipingere, disegnare o creare qualcosa non è così semplice tuttavia cercherò di spiegarlo il meglio possibile.

A volte parto da un bozzetto che disegno per dare forma ai miei pensieri, alle mie idee ma nella maggior parte dei casi vedo già nella mia mente cosa voglio fare e se ho una tela davanti a me tutto ciò  si rivela in modo ancora più chiaro.

In quel momento quello che provo è una vasta gamma di sensazioni che mi riempono di idee mi colmano di pensieri e di colori. Praticamente vedo il quadro già finito.

Un mix di fotogrammi accelerati che portano a voler entrare nel dipinto in maniera manuale e spirituale, ad annusare i colori tastandone la densità quasi per comprenderne il loro umore. Ma questa è solo una minima parte di ciò che provo.

Sogni o progetti per il tuo futuro artistico?

Sogni e progetti sono sempre cose che ci inducono a migliorarci. Dipingo principalmente per un mio bisogno personale di espressione.

Cerco sempre di migliorarmi, ma credo che la possibilità già datami  di esporre in contesti Internazionali  sia un sogno che si è già avverato. Progetti? Vediamo cosa ci riserva il futuro..

Grazie per il tempo che ci hai concesso.. Invitiamo i nostri lettori a seguire questa artista sulla sua pagina facebook : Modolo Cristina