Home in Evidenza Paolo Tosti a Fano

Paolo Tosti a Fano

664

Fano – Lo scultore Paolo Tosti per la “Giornata del Contemporaneo 2010” dell’AMACI

di Paolo Maria Rocco, critico d’arte e curatore di Mostre d’Arte, giornalista professionista.

Giunta alla sua VI^ edizione la Giornata del Contemporaneo si ferma, Sabato 9 Ottobre, anche a Fano, per la presentazione di un evento artistico di grande interesse. Lo scultore cingolano, ma fanese d’adozione, Paolo Tosti, presenterà un video, in live-cam, autoprodotto di 12 minuti, con il quale svelerà al pubblico tutte le fasi di lavorazione di una scultura: il video riprende l’artista mentre affronta, nel suo laboratorio nella città costiera marchigiana, un grande blocco di pietra, di travertino ascolano, con gli strumenti del suo mestiere, scalpello pneumatico, fresa, lima, mazzetta, carta vetrata… per estrarne la forma che ha in mente e che si materializza tra polvere, schegge, rumori, visioni. Il documentario è il risultato della selezione e del montaggio di immagini filmate durante tutto lo scorso mese di Marzo. Ed è un po’ anche una pagina di un diario intimo e una recita a soggetto durante la quale, però, i protagonisti (pietra e scultore) non concedono improvvisazioni, divagazioni sul tema, c’è un copione da rispettare: l’uno di fronte all’altro si studiano, entrambi concentrati nell’assecondare un reciproco ingresso nella materia viva della pietra e della natura interiore dell’artista con il quale ci addentriamo nei modi di coniugare il Gesto con l’Idea. Lo scopo, raggiunto felicemente, è catturare lo spettatore, il suo immaginario, condurlo nei segreti del fare arte, nel renderlo partecipe con la sua sensibilità dell’atto creativo in tutte le sue declinazioni. L’impatto con il lavoro portato al suo esito è rilevante: il Ritratto Industriale che abbiamo visto nascere non è più solo una scultura bella. E’ uno degli ambienti privati di un Mondo sorprendente che ci è stato svelato da Paolo Tosti con umiltà e coraggio.
Per altro, ci sembra non potesse avere un titolo più adeguato il ‘corto’ che ci viene proposto: “pietreintime”, per un’anteprima assoluta che costituisce il primo passo di una ideazione che Tosti sta realizzando con la Galleria Lagorio Artecontemporanea di Brescia, che cura da anni la produzione dell’artista, e che ospiterà ed esporrà nei suoi spazi, nell’autunno 2011, l’intero progetto con una mostra personale dello scultore, nell’elaborazione di una formula molto originale: “Si è scelto di ribaltare il concetto: anziché portare il pubblico all’interno dello studio dell’artista, portare lo studio all’esterno proponendo senza finzione le suggestioni della realtà creativa e documentando, attraverso gli occhi dell’autore, il processo realizzativo di una scultura in pietra in tutte le sue fasi, dal posizionamento del blocco alle rifiniture finali per restituire, insieme ai dettagli tecnico-esecutivi, le sensazioni visive ed uditive dell’autore durante l’esecuzione”. La proiezione fanese si terrà alle ore 16.00 alla MEMO-Mediateca Montanari, in Piazza Pier Maria Amiani, e sarà preceduta da un incontro con l’artista Paolo Tosti presentato da Marcello Sparaventi, presidente di Centrale Fotografia di Fano.
Attenta ed esperta la supervisione di Amaci, Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea italiani, che quest’anno ha deciso di inserire anche Fano nella sua programmazione dedicata all’arte contemporanea fedele al proprio intento di “aprire le porte in ogni angolo del Paese, e gratuitamente, per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori eventi e conferenze. Un evento multiforme che regalerà al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’Arte”. L’evento è sostenuto dalla Direzione generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività culturali, con l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, e patrocinata da: Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero per i Beni e le Attività culturali, Ministero Affari Esteri, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Unione delle Province italiane, Associazione nazionale dei Comuni italiani, e ICOM Italia.
Info: 0721.887343 (centralino), 328.5906218 (Sig.ra Valeria Patregnani);
E.mail: [email protected]
Sito internet : www.mediatecamontanari.it
Paolo Tosti: 0721.805497 – 3387757155; e.mail: [email protected]