Home Mostre Il dolce rumore della vita – Paddy Campbell e Simona Dolci

Il dolce rumore della vita – Paddy Campbell e Simona Dolci

286

Il dolce rumore della vita - scultore irlandese Paddy Campbell e la pittrice toscana Simona DolciPietrasanta – Lo sguardo dell’artista entra nella sfera del quotidiano, di una intimità fatta di semplici gesti, di corpi e di sentimenti. Lo scultore irlandese Paddy Campbell e la pittrice toscana Simona Dolci sono gli interpreti di un percorso espositivo che scandisce i momenti salienti della vita umana: i bronzi di Campbell e i dipinti di Dolci raffigurano donne e uomini colti in atteggiamenti e attività quotidiani, esprimono sentimenti ed emozioni come l’amore, la maternità, la sensualità che nel caotico rumore della vita di tutti i giorni è necessario riscoprire e apprezzare in modo autentico. A Pietrasanta, in piazza del Duomo, nella Chiesa e nelle sale del Chiostro di Sant’Agostino, dal 3 marzo al 10 giugno 2018, questo racconto così intriso di palpitante umanità, dal titolo “il dolce rumore della vita”, accompagna il visitatore tra sculture monumentali e suggestive installazioni.

LA MOSTRA | In piazza del Duomo saranno collocate due sculture monumentali Wind and water e Life and Death, e un’installazione costituita da tre opere Ilaria, Ilaria si veste, La guerrigliera: tre giovani donne che sembrano intrattenere un dialogo fra loro. Sono collocate su una pedana discendente, una sorta di leggero scivolo che dovrà incuriosire il visitatore ed invogliarlo a salirvi sopra, quasi per partecipare alla discussione. Sul sagrato della chiesa di Sant’Agostino sarà posizionata la scultura La Principessa e la rana. All’interno della chiesa l’attenzione sarà focalizzata su Mother and Child, enfatizzata da una speciale illuminazione che farà risaltare il candore del marmo con cui è realizzata. Nella zona absidale, dietro l’altare, saranno posti su un grande pannello tre dipinti di Simona Dolci: L’uomo del mare, Cedric e Ghibellino, Il giorno dopo…ripensandoci, tre ritratti di giovani uomini dallo sguardo intenso e dall’atteggiamento pensieroso e concentrato.
Nel Chiostro i visitatori incontreranno altre quattro sculture poste su una pedana che taglierà trasversalmente lo spazio: si tratta di Miss Pink, Late Date, Esmeralda, figure femminili in movimento mentre la quarta scultura, La violinista, seduta in un angolo, sembra accompagnarle con la melodia del suo strumento.
Nella Sala del Capitolo saranno collocati i dipinti raffiguranti il mondo femminile: le Veneri, ovvero l’idealizzazione della donna, l’incarnazione della bellezza, dell’amore, della seduzione e della sensualità; ad esse faranno da contrappunto i ritratti maschili posti nella Sala dei Putti.

La mostra, promossa dal Comune di Pietrasanta, START e Fondazione Versiliana, a cura di Anita Valentini, è coordinata da Antonella Ierardi, mentre l’allestimento è a cura di Alessandro Innocenti.

GLI ARTISTI |
Paddy Campbell è nato a Dublino nel 1942.
Negli anni Sessanta frequenta corsi di pittura al National College of Art di Dublino, che lo indirizzano nell’esprimere l’amore per l’arte sentito fin dall’infanzia. Ciononostante, la carriera lavorativa che sceglie lo porta in una diversa direzione. Si dedica infatti alla ristorazione, studiando e formandosi in Irlanda, Inghilterra e Svezia, per poi iniziare la propria attività di catering nel 1967. L’arte continua però ad attrarlo, tanto che successivamente egli si trova a soggiornare molto spesso a Firenze, dove inizia a studiare disegno e pittura nel 1996. Nel 2000 Paddy Campbell sceglie di dedicarsi alla scultura: passa i successivi tre anni a Firenze, studiando e approfondendo le tecniche scultoree. Questa passione lo spinge infatti a trascorrere molto tempo nel capoluogo toscano, lavorando nel suo studio di via Luna.
Nel 2005 l’artista realizza la sua prima scultura monumentale in bronzo, The Spirit of Love, alta 7 metri e dedicata alla memoria di quanti persero la vita nel disastro di Bantry Bay, nella contea irlandese di Cork.
Nel 2008 gli viene commissionato il ritratto ufficiale in bronzo del Presidente irlandese Mary McAleese, e il ritratto di Séan Donlon, Cancelliere dell’Università di Limerick.
Nel corso degli anni Paddy Campbell si dedica alla sperimentazione legata agli Scenarios, opere in cera non più alte di 40 cm, caratterizzate da un vivace uso del colore e da un’ambientazione teatrale, legata alla vita quotidiana. Gli Scenarius vengono presentati per la prima volta nella mostra Another World, tenutasi a Fiesole nel 2008.
Altre mostre sugli Scenarios sono state realizzate a Firenze, Vicchio, San Giovanni Valdarno, e, svariate volte, a Dublino. Le sue sculture in bronzo e marmo sono state esposte soprattutto alla Royal Hibernian Academy di Dublino, alla Royal Ulster Academy di Belfast e in molti altri luoghi prestigiosi irlandesi.
Dal 2015 la monumentale scultura di 6 metri dedicata al rugby, The Day that Changed Ireland, è permanentemente esposta presso l’aeroporto di Shannon.
Di Cuore è la mostra delle opere di Paddy Campbell che recentemente ha riscosso il maggior successo: si è tenuta in Palazzo Medici Riccardi di Firenze nell’estate del 2013, superando i 50.000 visitatori. Wind and Water, la scultura di 4,5 metri che rappresentava il fulcro della mostra, è stata acquisita dalla University College di Dublino ed è ora esposta presso il Campus universitario di Belfield, a Dublino.

Simona Dolci è pittore e architetto. Studia architettura a Firenze con Leonardo Ricci, con cui collabora sia come assistente nell’Istituto di Urbanistica della Facoltà di Architettura di Firenze, sia come architetto nel suo studio professionale.
Nel 1983 incontra l’artista Nerina Simi, con la quale studia disegno e pittura, scoprendo la sua vocazione per
l’arte. Nel 1991 completa e approfondisce la sua educazione nello studio Cecil-Graves.
Dal 1992 insegna disegno e pittura presso The Florence Academy of Art. Forma così una generazione di giovani artisti attratti da Firenze, dalla sua arte e dalle sue scuole d’arte, interessati a una preparazione artistica classica.
Come Direttore del Programma di Disegno “The Intensive Drawing Program” ha contribuito allo sviluppo e al
successo di questa scuola di Realismo.
Ha esposto in svariate mostre in Europa e negli Stati Uniti.
Sue opere sono presenti in collezioni private in Italia, Francia, Inghilterra, Irlanda, America e Messico.
Lavora nel proprio studio di Firenze, situato in un antico monastero nel cuore della città, portando avanti la sua ricerca artistica. È fortemente interessata alle tecniche pittoriche tradizionali e cerca di fondere nelle proprie immagini l’eredità del passato con una sensibilità contemporanea.

TITOLO MOSTRA | Il dolce rumore della vita di Paddy Campbell e Simona Dolci
DATE | dal 3 marzo al 10 giugno 2018
SEDE | piazza del Duomo e Complesso di Sant’Agostino – Pietrasanta (LU)
INAUGURAZIONE | sabato 3 marzo, ore 17
ORARI | da mart. a ven. ore 16/19, ven e sab. 10/13 e 16/19, lun. chiuso; ingresso libero

Ufficio stampa Comune di Pietrasanta T. +39 0584 795226 | 0584 795274
M [email protected] | www.comune.pietrasanta.lu.it
sito: http://www.museodeibozzetti.it/it/home/le-attivita-culturali/eventi/mostre/2018/il_dolce_rumore_della_vitathe_sweet_noise_of_life