Home Artisti I LOVE ITALY -VENEZIA: intervista a Donatella Murru

I LOVE ITALY -VENEZIA: intervista a Donatella Murru

39

Nell’ambito della collettiva I LOVE ITALY che sarà inaugurata presso il Centro d’arte San Vidal, nel cuore di Venezia, sabato 21 Luglio, siamo lieti di presentare l’artista Donatella Murru! 

Donatella, Benvenuta in questo spazio dedicato agli artisti emergenti.. E’ un vero piacere averti in questa collettiva. Raccontaci di te, quando hai sentito per la prima volta “il fuoco sacro” dell’arte?

Ti ringrazio Francesca. E’ proprio grazie a qualcosa di altrettanto sacro che tutto è iniziato, ovvero al sentimento dell’amicizia. Nel 1990 grazie ad alcuni amici che vivevano a Milano, tutti artisti (tanti sono tornati in Argentina e nei vari paesi da cui provenivano).. è stato li che cresceva l’amicizia con loro e contemporaneamente cresceva la scoperta dell’arte e del colore e di questo mio mondo fino ad allora sconosciuto..

Donatella Murru – Anime nel bosco di blu

Quali sensazioni ed emozioni provi durante l’esecuzione dei tuoi lavori? Riusciresti a descriverli? 

L’esecuzione per me è un viaggio a ritroso dentro me stessa. Tu hai colto benissimo parlando del mio lato infantile nella recensione che hai fatto sul catalogo di I Love Italy Roma.… perché questo è un viaggio che non avrà mai fine, a ritroso,  perché attraverso il colore e alla scoperta di questi sentimenti nell’infanzia e nell’adolescenza e grazie, ahimè, anche al fatto che ho sofferto tanto.. questo viaggio interiore a ritroso mi fa riscoprire e ritrovare negli anfratti della mia anima tutto attraverso il colore e i miei sentimenti sono di gioia, stupore, meraviglia perché quando li vedo finiti sento che la forma mi appaga.. mi scopro e mi pare quasi strano averli creati io.. una sensazione straordinaria.. bellissima per me.. e poi all’unisono la sento come una medicina.. la medicina della pace, dell’appagamento, della percezione del mio valore, del bene e del cuore che ho sempre avuto.. sono sensazioni che non posso non provare più per cui sarà un viaggio continuo.. 

L’esposizione I love Italy vuol celebrare il nostro Paese e la creatività in generale, lanciando un messaggio positivo in un’epoca fortemente complessa, affinché questo paese possa ripartire proprio dall’arte, che continua a sopravvivere nonostante le avversità. Proprio per queste ragioni abbiamo voluto concepirlo come un progetto mostra itinerante, cercando così di sensibilizzare un numero sempre maggiore di individui. Qual è il tuo pensiero e cosa pensi di poter fare nel tuo piccolo, attraverso la tua arte? 

Nel mio piccolo attraverso l’arte ciò che vorrei è creare valore, unità perché credo fortemente nell’inseparabilità di chi crea arte e di chi la vive e se ne emoziona… L’arte non esiste fine a sé stessa ma è sicuramente dentro l’anima di ognuno. L’opera d’arte eseguita dall’artista diventa proprietà di chi riesce a sentirla e a provare un’emozione guardandola.. Personalmente il dolore mi ha fatto scoprire questa cosa straordinaria dentro di me e ciò che continua oggi è proprio il desiderio di trasmettere qualcosa.. Nelle opere che esporrò a Venezia, per esempio, che fanno parte della serie “Anime belle” ciò che voglio trasmettere è proprio l’importanza dei legami.. la possibilità di potersi incontrare e dialogare con altre persone, altre anime insieme alle quali battere il buio e far risplendere ognuno la propria luce interiore. Una frase che ho scritto qualche tempo fa riassume bene il significato di questo progetto: “Non c’è buio che non possa essere infranto da un’anima bella in movimento”.. 

Sogni nel cassetto? Quali saranno i tuoi prossimi obiettivi? 

I sogni/obiettivi sono in continua evoluzione. Sicuramente ciò che io provo grazie all’arte e grazie a questo viaggio, il mio desiderio è quello di poter trasmettere e che sia utile in questo mondo difficile.. di riuscire ad incoraggiare gli altri attraverso la mia esperienza.. per sentire la meraviglia straordinaria che è la vita.. 

Grazie per il tempo che ci hai concesso.. Invitiamo i nostri lettori a scoprire questa interessante artista presso il Centro d’arte San Vidal a Venezia.. Vi aspettiamo sabato 21 luglio!