Home Mostre I LOVE ITALY – Firenze presenta l’artista Rosa Maria Lo Bue…

I LOVE ITALY – Firenze presenta l’artista Rosa Maria Lo Bue…

166

Nell’ambito della collettiva I LOVE ITALY che sarà inaugurata sabato 29 Settembre siamo lieti di presentare Rosa Maria Lo Bue, tra i protagonisti presso l’Auditorium Al Duomo a Firenze della collettiva che promuove i talenti italiani.

Rosa Maria, benvenuta in questo progetto che valorizza i talenti italiani..  parlaci di te .. come hai scoperto la tua passione?

Frequentavo la terza media, la mia insegnante di litografia era indisposta, in quell’occasione l’Insegnante di disegno ci fece lezione e ci mise tutti davanti ad un vaso trasparente con un bellissimo giacinto, da copiare come piaceva a noi. Ricordo ancora oggi che mi isolai completamente e copiai il soggetto con un risultato quasi perfetto (a detta del mio insegnante), questo non solo fu l’inizio ma mi permise con il “dieci in disegno” di avere salva la media scolastica.
 

Come ti senti nell’affrontare questa collettiva? Ti va di parlare dell’opera che esporrai in tale occasione?
 
Spero che sia una collettiva dove venga dato ad ognuno degli Artisti il valore che meritano, per quello che hanno espresso con la loro creatività. La mia opera “l’amore vero ti spoglia di tutto” è nata in un momento di cambiamento.
La realizzazione sulla tela di creature (donne e bambini) riuscivano a trasmettermi dei forti sentimenti i quali mi hanno portato a volerli trasmettere anche tramite il loro corpo.
Hai miei nudi artistici ho voluto esprimere appunto dei sentimenti, dei pensieri e più’ precisamente: l’amore, l’indifferenza, la paura. Non so se vi sono riuscita completamente. In ogni caso ci sto lavorando ancora.
 
Se ti dicessi di pensare ad un artista dal passato, chi sentiresti più vicino al tuo essere?
 
Io amo con tutta me stessa il Grande Caravaggio che non sento essere vicino al mio essere di artista, ma che ammiro per la grande capacità che attraverso i contrasti di luci e ombre, riusciva a capovolgeva l’ordine sociale e scandalizzava i contemporanei, presso cui dominaval’ideologia moralistica. 

Sogni nel cassetto per il tuo futuro artistico?
 
In questa intervista ho parlato di “un momento di cambiamento” il mio futuro artistico è un continuo cambiamento, difficilmente mi fermo, non è nel mio carattere. Devo andare avanti e scoprire se riesco a trasmettere le sensazioni che provo tutti i giorni e tutti i momenti in cui sono davanti alla mia tela.

Grazie per il tempo che ci hai concesso.. Invitiamo i nostri lettori a scoprire questa interessante artista presso l’Auditorium Al Duomo di Firenze, a partire da sabato 29 settembre!